Spedizione in 72h | Reso gratuito | Spedizione gratis sopra i 20 €

Salvaguardare il sistema immunitario: 4 modi fondamentali

Ogni giorno il nostro organismo è esposto a vari agenti esterni che possono attaccarci o influenzarci, ma grazie al nostro sistema immunitario queste minacce possono essere respinte in modo da non farle interferire con l’equilibrio dell’organismo. Il sistema immunitario è costituito da un complesso insieme di organi e cellule specializzate, dislocate in varie parti del corpo ognuna con un ruolo determinato a difendere l’organismo da qualsiasi forma di infezioni e minacce esterne. Salvaguardare quindi il sistema immunitario è importante, soprattutto perché svolge un ruolo fondamentale nella vita di ogni giorno e ci permette di svolgere le nostre attività e il nostro lavoro in salute e in equilibrio con il nostro organismo.

4 modi fondamentali per mantenere in forma e in equilibrio il proprio sistema immunitario

Umidità

Una ricerca pubblicata dall’Università di Yale ha individuato il motivo chiave che spiega perché le persone hanno maggiori possibilità di ammalarsi durante i mesi invernali: il motivo riguardava una scarsa umidità. Lo studio spiega perché l’influenza si diffonde di più quando l’aria è secca ma non è l’unico fattore determinante, è importante considerarlo insieme alla stagione invernale. Aumentare il vapore acqueo nell’aria con degli umidificatori a casa, a lavoro, nelle scuole e anche negli ambienti ospedalieri è una potenziale strategia per ridurre accelerare il recupero dell’organismo e ridurre i sintomi influenzali. La ricerca ha dimostrato come mantenere un giusto grado di umidità (intorno al 50%) negli ambienti, contrasti l’annidamento di virus e batteri in quanto si tratta di contesti ostili per la loro proliferazione.

Flora batterica

In uno studio pubblicato dalla rivista Immunity (che raccoglie gli articoli più rilevanti e con nuovi risultati provenienti dalla comunità scientifica), vengono studiate le interazioni del microbiota: tali interazioni influenzano molti aspetti dell’immunità tra cui lo sviluppo, la differenziazione e le funzioni delle cellule immunitarie. Secondo questo studio, mantenere in salute la flora batterica intestinale, contribuisce a far funzionare al meglio il sistema immunitario. Come farlo? Tramite l’assunzione di yogurt e fermenti lattici.

Alimentazione equilibrata

Sul sito “Le scienze“, attraverso il quale si riuniscono gli scritti dei maggiori esperti in ambito di salute, un’alimentazione con la giusta quantità di silicio, polisaccaridi e glutammina migliora le nostre difese. Per questo, suggeriamo di consultare una nutrizionista al fine di seguire una dieta personalizzata e ricca di alimenti che vanno ad integrare questi componenti.

La glutammina ha il compito di prevenire la demolizione del muscolo favorendone la crescita, di rinforzare il sistema immunitario e aumentare le scorte di glicogeno. Il silicio è particolarmente importante nella formazione dei mucopolisaccaridi costituenti il collagene, proteina strutturale molto diffusa nelle ossa, nella cartilagine articolare e nei tessuti connettivi. I polisaccaridi posseggono hanno svariate proprietà e funzioni:

  • funzione energetica, poiché rappresentano la fonte principale di energia del nostro organismo;
  • funzione plastica poiché sono costituenti di acidi nucleici, coenzimi nucleotidici, glicolipidi, glicoproteine e strutture di sostegno e protezione;
  • funzione regolatrice per il metabolismo in quanto determinano un risparmio delle proteine per scopi energetici;
  • funzione antichetogenica, che in caso di carenza glucidica permette la formazione di corpi chetonici ed acidosi metabolica.

Sport

Un articolo pubblicato sul British Journal of Sports Medicine riporta uno studio in cui sono stati seguiti, durante l’inverno e le stagioni autunnali, circa 1.000 adulti dai 18 agli 85 anni per 12 settimane monitorando i sintomi con il Wisconsin Upper Respiratory Symptom Survey – WURSS (strumento di valutazione della qualità della vista specifico della malattia e progettato per valutare l’impatto negativo dell’infezione respiratoria superiore acuta presunta virale come il comune raffreddore). Le conclusioni dell’articolo dimostrano quanto sia fondamentale stimolare l’attività linfatica per lo scambio cellulare, tramite attività sportiva. Ciò favorisce un corpo in salute all’interno del quale, il sistema immunitario, riesce a lavorare correttamente.

Fonti:

“Flu virus’ best friend: low humidity“, 13 maggio 2019, news.yale.edu

Art. “Microbiota-Derived Short-Chain Fatty Acids Promote the Memory Potential of Antigen-Activated CD8+ T Cells“, 20 agosto 2019, Immunity vol.51 iss.2

lescienze.it

Art. “Upper respiratory tract infection is reduced in physically fit and active adults”, 11 novembre 2010, British Journal of Sport Medicine vol.45 iss.12